logo
 
 
 
 
spazio
spazio
Al via le assunzioni in ruolo, ecco come.
item-thumbnail
spazio

In questi giorni sono stati pubblicate le cattedre relative alle immissioni in ruolo per il prossimo anno scolastico 2018 – 2019; si tratta di quasi 60mila posti, di cui oltre la metà al Nord.
I posti, come sempre autorizzati da un Decreto Ministeriale, sono sempre stati accompagnati da istruzioni precise a cui si devono attenere gli uffici periferici regionali e provinciali.

Le indicazioni delle tabelle sono certe, ovviamente, se non fosse possibile distribuire tutti i posti per varie cause - esaurimento della GAE o diminuzione delle cattedre nel fatto - i posti non distribuiti rimarranno nella provincia, ma saranno assegnati ad altra graduatoria, della stessa tipologia, per coprire insegnamenti per cui ci siano esigenze locali e disponibilità.

La novità di quest'anno è che saranno attribuiti posti anche da GMRE (le graduatorie di merito regionali), si tratta dei concorsi per gli abilitati banditi in ogni Regione e conosciuti come “fase transitoria” che hanno lo scopo di attribuire , fino al 2019/2020, tutti i posti rimasti, dopo aver sistemato i vincitori degli altri concorsi. Per i prossimi anni sono già state decise minori percentuali per arrivare al completo esaurimento della graduatoria degli abilitati.

Riguardo la procedura della assegnazione al terzo anno FIT del personale abilitato presente nella GMRE, che prevede l’assunzione a tempo determinato sui posti vacanti e disponibili, le operazioni di assegnazione verranno effettuate con le precedenze indicate nel CCNI sulle utilizzazioni e le assegnazioni provvisorie.

Per l'ammissione al terzo anno FIT di personale non di ruolo le graduatorie valide sono quelle relative al concorso per esami e titoli bandito con DDG n° 85 del 1 febbraio 2018, a patto che il concorso sia terminato entro il 31 agosto, se non dovesse concludersi i posti saranno dati nel prossimo anno scolastico 2019/20.

E' importante sapere che:

se accetti la nomina a tempo determinato da GMRE sarai depennato da tutte le graduatorie di merito regionali e anche da tutte le graduatorie ad esaurimento e di istituto, in cui sei iscritto sia per la stessa, che per altra classe di concorso o tipo posto.
se non accetti la nomina, per tutto l'anno scolastico, sarai cancellato solo dalla relativa GMRE ma non dalle GMRE di altre classi di concorso/tipo posto, perchè l’accettazione del terzo anno di FIT deve seguire le stesse regole delle supplenze annuali.

Anche il personale di ruolo potrà accedere al terzo anno FIT.

Se la nomina riguarda altra classe di concorso o tipo di posto diversi da quelli di titolarità potrai accedere al FIT e mantenere per 3 anni la tua vecchia sede di titolarità.

Se sarai assegnato sulla stessa classe di concorso e tipo posto su cui sei già titolare, accettando decadrai dal precedente impiego.

Se non accetterai sarai solo depennato dalla GMRE e terrai il tuo precedente posto di ruolo.


Lo scorrimento delle graduatorie di merito regionali (GMRE) per le classi di concorso appartenenti ad ambiti verticali, potrà avvenire solo al completo esaurimento di tutte le graduatorie afferenti alla graduatoria unificata del concorso.
Esempio: il mancato esaurimento della GM dell’ambito 4 (Lettere nel primo e nel secondo grado) impedisce lo scorrimento sia della GMRE A22 (Italiano nella scuola media) che della GMRE A12 (Lettere nelle superiori).

Ricordiamo che le GMRE non riguardano la scuola dell'infanzia e primaria dove esiste invece il problema dei diplomati magistrali in GAE con riserva.

Le assunzioni a tempo indeterminato saranno effettuate, come prevede la Legge, al 50% dalle graduatorie dei concorsi per esami e titoli (GM) indetti con DDG n° 105, 106 e 107 del 23 febbraio 2016, tenendo in considerazione anche tutti i candidati che hanno raggiunto il punteggio minimo previsto dal bando e al restante 50% prendendo dalle GAE.

Bisogna verificare se, al momento delle immissioni in ruolo dello scorso anno, le GM (graduatorie di merito dei concorsi ordinari) fossero già pronte e si siano disposte nomine da quella graduatoria.
E' accaduto infatti che, per indisponibilità della graduatoria, in alcune province si sia nominato da GAE. In questo caso i posti dati devono essere restituiti alla graduatoria del concorso 2016 (GM).

Le precedenze nell'assegnazione di sede per chi è nella GM dei concorsi ordinari 2016 e 2018 non valgono per l'ambito territoriale.

Hanno la precedenza in quest'ordine:
il docente disabile che abbia anche un grado di invalidità superiore ai due terzi o con minorazioni iscritte alle categorie prima, seconda e terza della tabella "A" annessa alla legge 10 agosto 1950, n. 648;
il docente handicappato maggiorenne in situazione di gravità;

il docente che fruisce della 104 per figli, familiari e parenti.

I posti di sostegno della scuola secondaria di secondo grado sono ripartiti così:

50% per vincitori concorsi 2016 + 2018 e 50% docenti in GAE con il titolo di specializzazione. Per le GAE bisogna che il posto disponibile sia della propria area disciplinare.

Chi ha frequentato i corsi speciali abilitanti su sostegno e si trova in GMRE dovrà prioritariamente accettare il posto di sostegno e sarà depennato da tutte le graduatorie in cui fosse presente, anche per altri posti o classi di concorso.
Chi ha il vincolo su sostegno non potrà accettare il posto comune per gli insegnamenti collegati alle abilitazioni ottenute con DM 21 del 2005 (Corsi speciali abilitanti, riservati al personale in possesso del titolo di specializzazione per il sostegno, che abbia prestato 360 giorni di servizio su posto di sostegno).

Chi sceglierà sostegno dovrà lavorare su sostegno per 5 anni.

In questi giorni, dopo aver ripartito il contingente a loro assegnato per i ruoli da concorsi (2016 e 2018) e da GAE gli uffici scolastici regionali convocheranno i docenti da immettere in ruolo.

I primi a scegliere saranno i docenti nominati dai concorsi.

Molti si trovano nella condizione di dover scegliere tra più posti, bisogna tener presente le seguenti regole.

Se accetti o se rinunci a un posto di sostegno, cioè sei specializzato ma non soggetto ai vincoli detti prima, potrai essere chiamato solo su posto comune sia da concorso che da GAE.

Se vieni chiamato in un ambito territoriale potrai accettare un'altra proposta di ruolo nella stessa regione o provincia solo da altro tipo di graduatoria.

Solo i pochi docenti ancora inseriti in 2 province nella prima fascia delle GAE (i docenti che all’atto della costituzione delle graduatorie risultavano iscritti nelle graduatorie per soli titoli dette doppio canale) potranno accettare un'altra proposta di ruolo in altro posto della stessa provincia o anche di altra provincia.

Per poter accettare un altro ruolo, anche per la stessa materia, bisogna prendere il posto da una graduatoria diversa da quella di assunzione, è il caso di chi ha vinto un concorso in un'altra regione rispetto a quella dove è inserito in GAE.

Potrai scegliere il part-time.

Nel momento in cui sarai individuato per il ruolo o per il FIT, trascorsi 3 giorni dalla stipula del tuo contratto, l'ufficio scolastico provinciale a cui sarai assegnato provvederà a controllare che il tuo punteggio sia regolare.

Verranno acquisite d'ufficio le informazioni oggetto delle tue dichiarazioni sostitutive e tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, poi saranno controllati e verificati i tuoi titoli.


Riguardo alle assunzioni nella scuola dell'infanzia e primaria, se sei in possesso di un titolo di specializzazione didattica, per esempio il Montessori, ricorda di verificare che l'assunzione sui posti di quel tipo sia attribuita ad un docente con quella specifica specializzazione, perchè esistono appositi elenchi di questo tipo di personale e su questi posti non può essere nominato un docente privo di titolo.

Per le assunzioni si scorrerà la graduatoria anche per i posti di inglese.

Come in passato i docenti delle primarie assunti dalle GAE senza i requisiti per insegnare inglese dovranno obbligatoriamente frequentare il primo corso utile per formarsi all'insegnamento dell'inglese.

 

 
spazio
Pubblicato: 02/08/2018
spazio
Autore: Lauro Zanzara
spazio
Categoria: diventare insegnanti
 
 
spazio
 
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
item-thumbnail
 
IL caso del Liceo Beccaria di Milano svalorizzare i docenti e promuovere tutti.
spazio
spazio
Pubblicato: 14/07/2018
spazio
Autore:Lauro Zanzara
spazio
Categoria: astuzie operaie
spazio
 
Privacy Policy