logo
 
 
 
 
spazio
spazio
ASSEGNAZIONE PROVVISORIA 2018 PER DOCENTI E ATA SENZA PRECEDENZE
item-thumbnail
spazio

VERIFICARE I REQUISITI E RISPETTARE I TEMPI
Per ottenere l'assegnazione provvisoria, una sorta di trasferimento annuale, occorre dimostrare e dichiarare i motivi di famiglia che vi spingono ad avvicinarvi a casa,  in un altro comune o in un'altra provincia, dove risedono i vostri parenti o affini o dove potete essere curati perchè gravemente ammalati.

Non potete fare questa domanda per spostarvi nello stesso comune dove avete la sede di titolarità (cattedra o ambito).
Gli insegnanti di religione possono richiedere solo posti IRC.

Se sarete assunti quest'anno (dal 1 settembre 2018) non potete fare questa domanda e lo stesso non vi è consentito presentarla per un altro grado di istruzione perchè non avete passato l'anno di prova, cioè non avete ottenuto la conferma in ruolo.


DOCENTI DI INFANZIA E PRIMARIA 13/23 LUGLIO SU ISTANZE ON LINE
DOCENTI MEDIE E SUPERIORI 16/25 LUGLIO SU ISTANZE ON LINE
PERSONALE ATA 23/07 – 03/08 (CARTACEA)
EDUCATORI E INSEGNANTI IRC 16/25 LUGLIO CARTACEA
DOCENTI LICEO MUSICALE 16/25LUGLIO CARTACEA

Nel caso di presentazione su ISTANZE ON LINE è bene verificare il funzionamento delle proprie credenziali e avere a portata di mano il codice personale di conferma. Se non lo trovare si recupera accedendo a Istanze on line, cliccando su funzioni di servizio ed eseguendo la procedura chiamata “ Recupero codice personale”. Attenzione a non scegliere “Rigenerazione del codice personale” perchè la scelta cancella tutto e dovrete recarvi in segreteria coi documenti.


PREPARARE GLI ALLEGATI E INSERIRLI

Questa operazione può essere fatta da subito accedendo ad Istanze on line ma passando per Altri servizi (a sinistra della schermata). Nella finestra che si aprirà dovrete scorrere e visualizzare, al nono posto, Gestione allegati. Potete scaricare anche una guida di 13 pagine che vi consentirà di inserire i documenti a corredo delle domande.
La procedura è semplice ed è la stessa che utilizzate per inserire i file nelle chiavette. In caso di errore si può cancellare, provate con fiducia.

COMPILARE GLI ALLEGATI MENTRE NON SIETE COLLEGATI

E' bene ricordare che gli unici modelli che non si possono modificare sono quelli on line in cui mettete le crocette o quelli della domanda cartacea ufficiale.
Poiché l'assegnazione provvisoria è un trasferimento dovuto a motivi di famiglia non dovete dichiarare i servizi o i titoli professionali , essi servono solo per gli utilizzi e non vi daranno alcun punteggio anche se voleste per forza dichiararli. Gli unici “titoli” che valgono sono la “quasi-specializzazione sul sostegno” e “un anno di servizio su sostegno” che dà diritto ai non specializzati a lavorare sui posti avanzati di sostegno.

Se non avete preferenze di sorta (gravi motivi di salute, perdenti posto trasferiti d'ufficio, disabili art 21 Legge 104 con invalidità superiore ai 2/3, restituiti ai ruoli, inidonei,coniugi di militari-ed equiparati-, amministratori di enti locali in carica, sindacalisti che tornano a scuola) e non chiedete l'assegnazione per vostri motivi di salute, di cura o per ricongiungervi a persone con la 104 o inabili,  è sufficiente allegare due dichiarazioni che potete tranquillamente redigere da soli, i modelli in rete sono solo un aiuto, ma sono spesso ridondanti perchè prendono in considerazione tutte le casistiche.

Una  prima autocertificazione va firmata da voi e attesta tutti i titoli di famiglia che vi danno punteggio e il fatto di aver diritto a chiedere l'assegnazione provvisoria anche su altro posto o classe di concorso, compreso sostegno senza titolo.Se la dovete allegare attraverso le Istanze On line non è necessaria la firma originale in quanto siete già stati riconosciuti dalla scuola.In ogni caso si può inserire la propria firma.

La seconda  dichiarazione deve essere resa dal familiare a cui volete ricongiungervi, oppure, se ve lo fanno, potete scansire un certificato storico dell'anagrafe, in questo caso la firma del parente non minorenne è da inserire, magari corredata dalla copia del suo documento di identità.

E' importante conoscere la data dell'iscrizione anagrafica della persona a cui ci si vuole ricongiungere perchè, per avere diritto a presentare questa domanda, la residenza deve risultare effettiva da almeno 3 mesi dalla data di presentazione della vostra domanda. Vi è solo la possibilità, di ricongiungersi al coniuge trasferito per lavoro in altra provincia presentando una dichiarazione del datore di lavoro.

Ricordate che potete richiedere anche altri posti o classi di concorso e posti di sostegno alle condizioni dette prima, questa è una buona novità del contratto, anche se rimarranno accantonati i posti per tutti gli specializzati e quindi non tutti i posti di sostegno saranno riservati a chi presenta questa domanda. Sarete inoltre superati da chi ha figli (adottati o con tutela legale) disabili gravi, figli minori di 6 anni e di 12 anni.

Consiglio di salvare le dichiarazioni in due formati, uno in word modificabile da tenere nel vostro computer per il prossimo anno e l'altro in PDF da inserire nelle Istanze on line.
La prima dichiarazione può essere così elaborata (usate il copia-incolla e cancellate le mie istruzioni). Ricordate di mettere le date di nascita dei figli per l'esatta attribuzione dei punteggi, ai docenti vengono dati 4 punti per i figli minori di 6 anni e 3 per quelli fino a 18, al personale ATA 16 e 12 punti per la stessa ragione.

 

DICHIARAZIONE PERSONALE

AI SENSI DEL D.P.R. 445 DEL 28/12/2000 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI

 

La sottoscritta XXX, nata il XXX, residente in XXX, in servizio presso XXX

 

consapevole delle sanzioni penali richiamate dall’art. 76 del D.P.R. 445 del 28 dicembre 2000

per i casi dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, ai fini dell'attribuzione dei punteggi previsti per l'assegnazione provvisoria nella provincia di XXX per l' A.S. 2018/2019

 

DICHIARA

 

 

sotto la propria responsabilità ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. n° 445 del 28/12/2000 così come modificato e integrato dall'art. 15 della Legge 16 /01/2003 n° 3 e dall'art. 15, comma 1, della Legge 183/2011 :

di volersi ricongiungere (scegliere 1 motivo, gli altri si possono cancellare visto che non si cumulano i punti)

 

 

  • a XXX, coniuge- convivente (parente/affine)- parte dell'unione civile in quanto entrambi residenti nel Comune di XXX dal XXX;

  • al proprio genitore di età superiore a 65 anni XXX, nato il XXX e residente nel Comune di XXX dal XXX

  • al proprio figlio minore XXX, nato a XXX, il XXX residente nel Comune di XXXX, dal XXX

  • al proprio figlio affidato con provvedimento giudiziale del n° XXX residente nel Comune di XXXX da XXX.

 

 

di essere genitore di XXX. nato il XXX, a XXX (per ogni figlio minore)

 

PER AVERE PIU' POSSIBILITA'

 

(Se avete abilitazioni e titoli richiesti potete aggiungere il titolo che vi dà diritto a lavorare in altro posto o classe di concorso)

di aver richiesto l'assegnazione provvisoria anche per XXXX (classe di concorso o posto), avendo ottenuto la conferma in ruolo nell' A.S. XXX ed essendo in possesso :

 

di specifica abilitazione conseguita il XXX presso XXX (se docente)

 

di specifico titolo di XXX conseguito il XXX presso XXX. per l'acceso al profilo di XXX (se ATA)

 

ULTIMA SPERANZA

 

Quest'anno potete anche richiedere posti di sostegno, ma dovete appartenere a una di queste categorie di docenti e dichiararlo così (cancellate quello che non vi interessa)

di aver richiesto l'assegnazione provvisoria per posti di sostegno anche se sfornito di titolo in quanto

concluderò presumibilmente il percorso di specializzazione su sostegno il XXXX in quanto sono attualmente iscritto presso XXX .

 

di aver richiesto l'assegnazione provvisoria per posti di sostegno anche se sfornito di titolo in quanto ho prestato almeno un anno di servizio, anche a tempo determinato, su posto di sostegno e in particolare: A.S. XXX SCUOLA XXX PERIODO XXX.

Questo è quanto occorre sapere per fare semplicemente la domanda di assegnazione provvisoria quando non si abbiano precedenze e preferenze di sorta.

Nei vari USR (Uffici Scolastici Regionali) sono in corso le trattative per i contratti regionali, in alcuni casi potrebbero essere più favorevoli, consultateli anche per vedere come sia previsto lo scambio di cattedra tra coniugi.

Ricordo che si possono esprimere da 1 a 20 preferenze per la scuola dell'infanzia e primaria e da 1 a 15 per medie e superiori.

E' assolutamente necessario, per ottenere il punteggio del ricongiungimento, indicare come prima preferenza una scuola sede di organico del comune di ricongiungimento, le altre sedi possono essere scelte a piacere nei comuni viciniori anche di altro ambito. Se non viene inserita la prima preferenza corretta, cioè quella di una scuola nel comune dove risiedono i figli, genitori, parenti o affini, potrete essere solo assegnate alle scuole richieste nel comune di ricongiungimento e solo nella vostra classe di concorso o posto di titolarita, tutte le altre preferenze non saranno prese in considerazione.

Sperando di aver contribuito alle vostre scelte di questi giorni, sarò lieto di rispondere ai vostri quesiti che potrete inviare a lascuolasemplice2018@gmail.com.

 

 

 

 
spazio
Pubblicato: 10/07/2018
spazio
Autore: Lauro Zanzara
spazio
Categoria: guide
 
 
spazio
 
spazio
spazio
item-thumbnail
 
IL FUTURO DEI DM DOPO L’AGGIORNAMENTO DELLE GAE DEL 2019
spazio

La giurisdizione amministrativa, come ormai è noto nelle scuole, è esercitata dai tribunali amministrativi regionali e dal Consiglio di Stato.

La Sentenza del TAR è il giudizio di primo grado e può essere appellata con ricorso al Consiglio di Stato.

Il Consiglio di Stato è l’organo di ultimo grado della giurisdizione amministrativa, si tratta di un organo costituzionale con funzioni consultive e giurisdizionali. Il giudice è un giudice speciale amministrativo, estraneo alla pubblica amministrazione italiana.

L’ Adunanza Plenaria ha quindi la funzione di uniformare la giurisprudenza del C.d.S. o di risolvere questioni di particolare importanza, com’è stato per il DM., indicando chiaramente la legge da applicare in situazioni controverse e fare in modo che, anche chi non è d’accordo, la osservi.

spazio
Pubblicato: 10/06/2019
spazio
Autore:Lauro Zanzara
spazio
Categoria: diventare insegnanti
spazio
spazio
spazio
spazio
spazio
item-thumbnail
 
UN ACCORDO PRIVO DI ANIMA NON CI PIACE
spazio

Mentre i sindacati della scuola hanno revocato uno sciopero sulla base di un libro dei sogni ancora non scritto, insegnanti, bidelli e personale di segreteria potrebbero ottenere da subito un aumento di circa 210 euro all'anno - e reclamare il compenso per gli ultimi 5 anni - per i corsi di aggiornamento sulla sicurezza, circa 1000 € netti per circa 900 mila persone: una bella cifra, pari a 900 milioni di euro.

 

spazio
Pubblicato: 27/04/2019
spazio
Autore:Lauro Zanzara
spazio
Categoria: astuzie operaie
spazio
 
Privacy Policy